_ simona canacci 
[ multimedia designer / teacher
 
AS KNOW AS 
_ ZEE 
[ vizual artist / video maker
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
_ scrivimi / ask me anything : 
info@zee.it 
_ o contattami su skype / skype me : 
z_monsta
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
_ can u zee my vizions ?
 
 
 
 
 
 
 
 
 
vlog 
 
 
 
 
 
 
 
 
.).
 
 
 
\\\\
////
 
 
 
_ some BEST live sets 
since 2009 till today @ : 
 
TBA , brooklyn _ NYC 
LPM , amsterdam 
MAXI MUSIC PARADE , montelaterone 
VISUAL BRASIL , barcelona 
BATOFAR , paris 
DIMANCHE ROUGE , toulose 
,, 
 
_ with :  
 
Mothlab 
Luca Bernabei 
Tying Tiffany 
Satoshi Tomiie  
Luca Agnelli  
Dirty Channels  
,, 
 
.).
 
 
 
 
 
 
 
\\\\
////
||||
 
 
_ A proposito della 
CANACCI  
è nata e cresciuta nello stesso contesto naturale / rurale  
nel bel mezzo del cuore del territorio toscano 
( che lei ama definire : Chiantishire
dove vive e lavora ancora oggi come artista e insegnante . 
 
Le sue opere ,  
i suoi progetti , 
i suoi disegni ,  
i suoi interventi  
sono fortemente influenzati dai colori ,  
dai profumi ,  
dalle atmosfere ,  
dalle abitudini delle terre della Toscana ,  
ma anche dalle tecniche e tecnologie  
delle maestranze e delle attività tipiche del luogo  
con cui ha avuto la possibilità di entrare in contatto e collaborare . 
 
Tutto questo ha contribuito ad arricchire  
il suo personale bagaglio di conoscenze e capacità  
e i titoli accademici istituzionali  
di maestra d’arte prima , di architetto poi . 
 
Difficile classificare la sua attività in qualcosa di fisso ,  
per sua stessa ammissione  
la Canacci è infatti alla ricerca di un dialogo continuo  
tra le diverse categorie progettuali  
che oggi più che mai riconosce siano in continuo divenire . 
 
Cerca pure su Google , 
ma non troverai nessuna notizia di rilievo 
su mostre precedentemente fatte dall’artista , 
che ha deciso di mostrare la sua arte solo negli ultimi periodi ,. 
 
La Canacci lavora in un laboratorio  
( che ama definire la sua astronave )  
a Montevarchi ,  
( in provincia di Prada ) 
alle porte del Chianti ,  
( quel Chiantishire di cui sopra ) 
prevalentemente su video ,  
installazioni , 
ma adora ( ri ) costruire cose  
con oggetti trovati o di recupero  
di oggetti in upcycling .  
 
Nessun critico  
è stato chiamato a preparare una nota introduttiva 
a favore della Canacci 
Nessun gallerista  
è stato chiamato a valutarne le opere ,  
l’artista infatti  
non ha mai creduto nel modello critico / gallerista  
ormai superato  
e da sempre discutibile . 
 
E questo complica non poco le cose ,, 
 
Ma è fortemente radicato nella mentalità della Canacci  
l’emergere per proprio merito , 
il mostrare per condividere ,  
il condividere per apprendere , 
l’esposizione delle persone al bello come forma di terapia ,  
tutte azioni 
che in nessun modo prevedono la necessità di un’interazione  
con le figure già sopra citate . 
 
Questo le dà quella piacevole sensazione  
di coerenza con se stessa e i suoi valori  
ed anche un gradevole senso  
di indipendenza del proprio operare . 
 
La Canacci si muove spesso  
( peraltro molto volentieri )  
per curare progetti dedicati 
e partecipare a eventi di arte e musica elettronica  
in Europa e nel mondo ,  
in cui oltre a ritrovare gli amici di sempre 
può sperimentare  
finalmente  
ciò che in un contesto così diverso e lontano da tutti  
ha il piacere di preparare . 
 
 
 
 _ About  
  CANACCI 
was born and raised in the same context natural / rural 
in the middle of the heart of Tuscany 
( that she likes to call : Chiantishire ) 
where he lives and works today as an artist and teacher . 
 
Her works , 
her projects , 
her drawings , 
her interventions 
are strongly influenced by the colors , 
scents , 
atmospheres , 
and by the habits of the lands of Tuscany , 
but also by the techniques and technologies . 
by the makers and the typical activities of the place 
with whom she had a chance to get in touch and collaborate . 
 
All this has contributed to enrich 
her personal knowledge and skills 
and academic institutions 
like the art degree at first, then as an architect . 
 
It is difficult to classify her work in something fixed , 
by her own admission 
Canacci is in fact looking for an ongoing dialogue 
between the different project categories 
that today more than ever she recognizes are constantly evolving . 
 
You can search on Google
but there is no important news on exhibitions previously made by the artist ,  
who has decided to show her production only in recent times . 
 
Canacci works in her laboratory 
( that she likes to call her spaceship ) 
in Montevarchi 
( in the Prada district ) 
at the gates of Chianti , 
( the same Chiantishire as above ) 
mostly on video , 
installations , 
but loves to (re) build things 
with found objects or recovery 
to do some objects in upcycling . 
 
No critic 
was called to prepare an introductory note in favor of Canacci 
no gallerist 
was called to assess her works , 
In fact the artist 
never believed in the model critic / gallerist 
outdated 
and always questionable . 
 
And that complicates things ,, 
 
But it is deeply rooted in the mentality of Canacci 
the emergence in her own right , 
the show to share , 
the share to learn , 
people's exposure to beauty as a form of therapy , 
all actions 
that in no way requires for an interaction 
with the figures already mentioned above . 
 
This gives the feeling of consistency with itself  
and its values 
and also a pleasant sense of independence  
of their work . 
 
Canacci often moves 
( very happily ) 
to treat projects dedicated 
and attend events in art and electronic music 
in Europe and all over the world , 
where in addition to finding old friends 
can experience 
finally  
what in a context so different and away from all 
is pleasant to prepare .